Il buon respiro non conosce età

Attenzione e partecipazione a Tradate per parlare di un argomento spesso trascurato con l’avanzare degli anni

Sala gremita a Villa Centenari a Tradate lo scorso  5 Aprile alle 15, sede dell’associazione Anziani, per il convegno sulla Broncopneumopatia cronica ostruttiva.

La collaborazione con l’associazione nazionale SeniorItalia-Federanziani e il Patrocinio del Comune, ha portato anche a Tradate la campagna Io Respiro.

Nella sala grande della sede, i relatori hanno potuto interagire con il pubblico: Alberta Veronesi Presidente dell’Associazione Anziani di Tradate, Franco Acccordino assessore ai servizi sociali, Antonella Fumagalli Presidente Regionale di SeniorItalia, Margherita Neri pneumologa a lungo primario della Fondazione Maugeri di Tradate, Luigi Luce medico di medicina generale.

Per la campagna di comunicazione, SeniorItalia ha pensato anche ai centri anziani per informare sulle patologie respiratorie e sulla prevenzione.

Conoscere i sintomi della malattia è fondamentale per poterli descrivere al proprio medico, sintomi spesso molto sottovalutati. Per esempio gli anziani in caso di respiro con affanno tendono a non parlarne col proprio medico convinti che sia da collegare all’età.

Parlare di salute respiratoria è stata una scelta tenendo conto dell’invecchiamento della popolazione e, come sottolinea l’Organizzazione Mondiale della Sanità, del fatto che nel 2020 le malattie respiratorie diventeranno la terza causa di mortalità dopo quelle cardiovascolari e oncologiche.

La campagna Io Respiro è finalizzata anche alla realizzazione di una campagna di screening sufficientemente ampia da poter offrire risultati significativi alla comunità scientifica e alle istituzioni.

L’ampia partecipazione a Villa Centenari è anche la dimostrazione del diffuso bisogno di prevenzione, spesso gli anziani rinunciano ad esami diagnostici, anche semplici come la spirometria, a causa delle lunghe liste di attesa o per i costi dei ticket.

Recentemente una ricerca ha evidenziato come il 61% degli over 65 non si siano mai sottoposti a spirometria. Per questo motivo nei giorni seguenti al convegno i partecipanti hanno potuto effettuare un esame spirometrico proprio nella sede dell’associazione anziani di Villa Centenari.

michiamoaldo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.