Natale a Calipolis, esperienza unica da continuare vivere

Tante iniziative per le feste, culminate nello storio Presepio vivente, un patrimonio da on disperdere

Tra atmosfera, calore umano, storia e ambiente, c’è un luogo in Valle Olona dove sotto Natale la magia sembra prendere il sopravvento su ogni altro. Non si tratta di una casa, di una Chiesa e neppure di un moderno centro commerciale. Molto più banalmente, uno dei simboli della rinascita del territorio, dove anno dopo anno si trova sempre una ragione in più per passare almeno una volta durante il periodo di festa.

Questo luogo è Calipolis. Tappa abituale per i tantissimi frequentatori abitudinari della Valle Olona, in alcune occasioni dell’anno diventa anche richiamo irresistibile per festeggiare a dovere ricorrenze importanti. Secondo forse solo al gettonatissimo evento di Halloween come richiamo di persone, il Natale a Calipolis può diventare quella miscela unica di spiritualità, ricordi, emozioni e altro ancora come difficile trovare altrove.

La conferma concreta arriva dal calendario di appuntamenti messo a punto per le prossime settimane. Anzi, nel caso della lettera a Babbo Natale, già da domenica 16 dicembre è possibile consegnare di persona il proprio messaggio presso l’ufficio postale allestito per l’occorrenza all’interno del Castello Visconteo, dove ad attendere e intrattenere i giovani visitatori in attesa del proprio turno ci saranno anche gli elfi. Gli orari di apertura saranno sabato 22 dalle 15 alle 18 e domenica 23 dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18.

Alla vigilia invece, l’appuntamento è direttamente a Calipolis, dove babbo Natale sarà pronto a consegnare ai bambini i doni affidatigli dai genitori in un’atmosfera natalizia del tutto naturale e spontanea. Per gli interessati, i pacchi dovranno essere consegnati da giovedì 20 a domenica 23 dicembre dalle ore 20 alle ore 22.

Immancabile infine l’appuntamento ormai storico dell’Associazione, uno dei primi con i quale si è fatta conoscere al grande pubblico, uno dei più impegnativi per i preparativi e uno dei più imponenti per rappresentazione.

Il tema di quest’anno riguarda la drammatica attualità vissuta dalla Terra. L’obiettivo è riuscire a trasmettere il messaggio a quante più persone possibili, nella speranza di incontrare “uomini e donne di buona volontà” consapevoli di come solo attraverso la pace, l’amore e la solidarietà sia possibile garantire la sopravvivenza del nostro pianeta.

Intitolata quindi Ripartiamo dal Presepio, la rappresentazione sarà visibile nelle giornate di domenica 23, mercoledì 26 e domenica 30 dicembre 2018. Inoltre, martedì 1 gennaio e domenica 6 gennaio 2019, sempre a partire dalle ore 18.30.

Proprio riguardo al presepio, dopo aver sempre dato per anni tanto al territorio, i Calimali si permettono anche di avanzare una richiesta, soprattutto dai contorni di un invito a tutela della tradizione.

“Dall’ultimo incontro con gli associati e i responsabili della Compagnia Teatrale la Marmotta, da oltre vent’anni responsabile della regia e dei testi per il Presepio Vivente – riflette l’Associazione -, è emersa una non trascurabile preoccupazione per il diminuito interesse a questo evento da parte della popolazione e delle giovani famiglie in particolare. Desideriamo pertanto lanciare un appello affinchè venga dato maggior risalto a questa manifestazione che negli ultimi tre anni ha visto diminuire sensibilmente le presenze”.

Pubblicato il: 19 Dicembre 2018

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.