Notiziario Agenda Tempo libero Storia Comuni Immagini Aziende Associazioni Sport Contatti

 

Da fontana a fontana - percorsi tra storia e natura
Da Fagnano Olona a Lonate Ceppino passando da Cairate lungo la Valle Olona, alla scoperta di importanti testimonianze storiche e artistiche con la risorsa come filo conduttore


La Ferrovia della Valmorea

La storia di questa linea ferroviaria, nata con lo scopo di fornire un collegamento alternativo con la Svizzera (complessivamente, da Castellanza a Mendrisio - sulla linea elvetica del Gottardo - attraverso la Valle Olona, per un totale di 36 Km di cui 5 in territorio elvetico), è strettamente connessa a quella della Valle Olona, caratterizzata fin dagli albori della rivoluzione industriale dalla presenza di piccolo centri e operose cittadine ricche di mulini da grano e impianti produttivi (cotonifici, tessiture, cartiere e industrie chimiche).

Con l'incremento dell'attività industriale in Valle negli ultimi decenni del secolo XIX risultò evidente che il sistema viabilistico impostato sui mezzi a trazione animale non era più in grado di garantire un efficace trasporto di materie prime e dei prodotti finiti per i centri produttivi situati in Valle.
Il 16 gennaio 1902, il Re d'Italia Vittorio Emanuele III promulga il decreto reale n. 21 relativo alla concessione della costruzione, della gestione, e dell'esercizio di una ferrovia a vapore tra Castellanza e Lonate Ceppino in Valle Olona.

Il tratto da Castellanza a Lonate Ceppino è stato inaugurato nel 1904. Successivamente, la volontà degli industriali della Valle Olona di poter ottenere un collegamento con la vicina confederazione elvetica per avere un veloce mezzo di esportazione dei prodotti finiti sui mercati tedeschi e del Nord Europa portò alla realizzazione della tratta Cairate-Valmorea inaugurata nel 1915 e, in seguito, della tratta Valmorea Mendrisio, inaugurata nel 1926.

La Ferrovia della Valmorea visse, tuttavia, una breve primavera. Divergenze sulla gestione del traffico di merci e di persone tra Italia e Svizzera portarono alla chiusura del traffico internazionale nel 1928, ponendo termine a un esercizio durato un anno e 11 mesi.

Nei decenni successivi la linea ferroviaria fu luogo solo di traffico locale e durante la seconda Guerra Mondiale transitarono convogli militari diretti ai magazzini dell'Aeronautica Militare.

Tuttavia, non essendo strategicamente importante, non fu mai oggetto di sabotaggi. La Ferrovia seguì la sorte degli insediamenti industriali in Valle Olona e venne chiusa definitivamente nel 1977. Restano da ammirare a Cairate la piattaforma girevole e il serbatoio per il rifornimento dell'acqua per i treni a vapore.

Negli ultimi anni, l'Associazione Amici della Valmorea, ha avviato un'importante opera di sensibilizzazione e recupero della tratta ferroviaria a fini turistici. Attualmente è operativo il percorso Valmorea-Mendrisio.
 

Da fontana a fontana  

Inizio pagina