Notiziario Agenda Tempo Libero Immagini Storia Comuni Associazioni Ecomuseo

Contatti

Valle Olona
Come Nau insegna, per guardare lontano l'industria ha bisogno di qualità
La visita di Roberto Maroni allo stabilimento di Castiglione Olona offre lo spunto per il rilancio della manifattura locale

5 Aprile 2017 - Nonostante il gran urlare che spesso si sente circa i nefasti destini dell'industria locale, l'Italia resta tuttora il secondo Paese per manifattura in Europa, dietro l'irraggiungibile Germania. Questo non significa però poter dormire sonni tranquilli, anzi. La produzione in Italia può salvarsi, può sfruttare la molto probabile ondata di re-localizzazione all'orizzonte, a condizione di adeguarsi. Prima di tutto, all'innovazione dettata dalla digitalizzatone. Soprattutto però, puntando su uno dei più grossi potenziali nazionali, quella qualità frutto di una creatività unica.

Una situazione nella quale proprio la Valle Olona può tornare protagonista, a condizione di lasciarsi alle spalle il passato, scrollarsi finalmente di dosso la polvere accumulata in anni di immobilismo istituzionale e accettando le nuove regole della sfida. Un'ottima dimostrazione di questo è arrivata nei giorni scorsi a Castiglione Olona, dove il Presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni ha visitato l'azienda di occhialeria Nau. Qua, tra gli altri, ha incontrato anche il fondatore dell'impresa, Fabrizio Brogi.

Un'occasione utile per invitare a l'intero territorio a non arrendersi. "Vogliamo ragionare su un grande e ambizioso progetto di riqualificazione industriale e ambientale di questa area, storicamente legata alla produzione di occhiali", sottolinea Maroni. Anche se pochi lo sanno, Varese è infatti il secondo distretto italiano dell'occhialeria, con una lunga tradizione che si perde a metà dell'Ottocento, quando nel piccolo comune di Castiglione Olona sorse la Mazzucchelli 1849, specializzata nella lavorazione della plastica a partire dalle lastre d'acetato.

"L'obiettivo è costruire su questo territorio un vero distretto industriale legato al mondo degli occhiali, per fare in modo che nei prossimi decenni questa zona, ormai in buona parte ex industriale, possa rilanciarsi - aggiunge - Emanuele Monti, consigliere di Regione Lombardia -. L'idea è unire le eccellenze del territorio, coinvolgere nuove e importanti realtà imprenditoriali come Nau e dare vita a un polo di attrazione che abbia la forza di riportare dall'Asia in Europa la produzione di un mercato, quello dell'occhialeria, assolutamente Made in Italy".

Una sfida, almeno a parole raccolta anche dall'Amministrazione del Borgo, proprio una di quelle negli ultimi anni distintasi per l'immobilismo a oltranza. "E' un'opportunità per il territorio, in termini di rivalutazione e riqualificazione, ma anche di prospettive occupazionali - sottolinea Emanuele Poretti, Sindaco di Castiglione Olona -. Vale veramente la pena fare uno sforzo significativo, insieme a Regione Lombardia e a tutti i soggetti coinvolti, per raggiungere un risultato importante per noi e per tutta la provincia di Varese".

 

 

Privacy Policy
Volete restare sempre aggiornati?
Iscrivetevi alla newsletter

Stock Photography
Tutti i diritti riservati - E' vietata la riproduzione, anche parziale dei contenuti, senza autorizzazione
Testata registrata presso il Tribunale di Busto Arsizio n. 09/09
P.IVA 02231370129