Notiziario Agenda Tempo Libero Immagini Storia Comuni Associazioni Ecomuseo

Contatti

Provincia
Crescono i muri della Varese Van Vlaaderen, per la gioia di ciclisti e operatori turistici
Al solo secondo anno, la manifestazione ispirata al Giro delle Fiandre cresce per iscritti, percorsi e richiamo

31 Marzo 2017 - Nella stessa giornata di una delle corse più importanti in assoluto del calendario ciclistico internazionale, a Varese e dintorni si rinnova un appuntamento tanto recente quanto capace nel giro di poco tempo di raccogliere consensi e simpatie. La conformazione del territorio ricca di salite brevi e impegnative, lo scorso anno ha indotto l'ASD Cicli Turri di Gallarate a lanciare un nuovo progetto ispirato al Giro delle Fiandre. Nasce così la Varese Van Vlaaderen, pronta a ripresentarsi al pubblico domenica 2 aprile.

Un appuntamento di richiamo per gli appassionati, ma non solo. Un ottimo pretesto per rinnovare il binomio sport-turismo dalle potenzialità tutte da cogliere. "Con questa manifestazione intendiamo far conoscere agli appassionati delle due ruote le meravigliose strade, il panorama affascinante e le salite leggendarie che rappresentano un patrimonio unico e ineguagliabile della provincia di Varese - sottolineano gli organizzatori -. Un territorio che vanta una grande storia nell’ambito dello sport del ciclismo e ha organizzato a Varese, non più tardi di dieci anni fa un meraviglioso Campionato del mondo su strada".

Proprio in ricordo di quel successo, tra le novità dell'edizione 2017, il punto di partenza e di arrivo all'ippodromo delle Bettole, lo stesso della corsa iridata. Per consentire a tutti i ciclisti di godere del fascino dei percorsi e delle emozioni che solo le classiche del Nord riescono a regalare, il comitato organizzatore ha deciso di proporre tre percorsi adatti a tutti i livelli di preparazione atletica.

"Come nella classica corsa belga riservata ai professionisti, in questa nostra non competitiva a fare la differenza sono i muri, vale a dire le ripide salite che caratterizzano il nostro territorio - sottolineano gli organizzatori -. Abbiamo confermato quelle della scorsa edizione, aggiungendone però di inedite, più dure che mai. I partecipanti potranno misurarsi su tre affascinanti percorsi: uno corto da 70 km, un medio da 103 e un lungo da 128 km con dislivelli da 1.300 a 2.230 metri".

Sono attesi oltre 1.500 partecipanti con i relativi familiari, provenienti da tutta Italia, ma anche dalla Svizzera. "Un’altra manifestazione sportiva diventata preziosa occasione per valorizzare a fini turisti il nostro territorio - aggiunge Giuseppe Albertini, Presidente della Camera di Commercio di Varese -. Proprio per questo, la Varese Van Vlaaderen gode del supporto della Varese Sport Commission, il progetto intenzionato a intercettare quella variegata domanda di turismo sportivo in continua crescita, caratterizzata da una buona capacità di spesa, generando interessanti ricadute per tutta la filiera dell’ospitalità".

Al termine della non competitiva, atleti e appassionati potranno seguire su un maxi schermo la diretta delle fasi finali e dell’arrivo del vero Giro delle Fiandre, usufruendo anche delle immagini prodotte da una telecamera dedicata, che trasmetterà quello che normalmente non si vede in televisione.

Privacy Policy
Volete restare sempre aggiornati?
Iscrivetevi alla newsletter

Stock Photography
Tutti i diritti riservati - E' vietata la riproduzione, anche parziale dei contenuti, senza autorizzazione
Testata registrata presso il Tribunale di Busto Arsizio n. 09/09
P.IVA 02231370129