Notiziario Agenda Tempo Libero Immagini Storia Comuni Associazioni Ecomuseo

Contatti

Valle Olona
Schiume e liquami, il duro risveglio dell'Olona dopo il sogno degli Stati Generali
Pronto intervento di Legambiente in prossimità del depuratore di Cairate, per verificare e segnalare un guasto al collettore

13 Febbraio 2017 - Quasi come una beffa, o più realisticamente come monito di quanto la situazione di tutti i giorni sia ben diversa dalle dichiarazioni di circostanza ripetute da anni negli ambienti pubblici, poche ore dopo la mezza delusione della presunta chiamata a raccolta degli Stati Generali dell'Olona, un nuovo sfregio colpisce impietoso il fiume. Del nuovo misfatto se ne è occupata prontamente Legambiente, confermando una volta di più di voler garantire il proprio contributo a impegnarsi in prima persona nella sfida di una popolazione molto più attenta e attiva rispetto agli anni dell'indifferenza nei confronti dell'Olona.

Nella giornata di domenica 12 febbraio ci siamo recati in Valle Olona e abbiamo verificato alcune anomalie riscontrate nei giorni scorsi. A monte del depuratore consortile di Cairate, abbiamo constatato la presenza di una pozza di liquame, adiacente alla pista ciclopedonale della Valle Olona, proveniente dal collettore fognario di Cairate e diretto al depuratore consortile.

Addentrandoci nel bosco sulla costa di Cairate, siamo risaliti fino al probabile punto di rottura della tubazione che ha portato alla fuoriuscita del suddetto liquame. Stiamo parlando dello stesso collettore già noto alla cronaca di qualche tempo da per la fuoriuscita di ingenti quantità di schiuma, causata dallo scarico autorizzato di una ditta attraverso il suo pozzetto di campionamento.

Spostandoci verso il Fiume abbiamo poi controllato anche lo sfioratore di piena. Inaspettatamente, era attivo e scaricava acqua maleodorante direttamente nel fiume Olona creando schiuma.

In seguito a questo abbiamo provveduto a chiamare tempestivamente ARPA Lombardia segnalando quanto sopra. Da li a poco sono giunti sul posto due funzionari di Prealpi Servizi i quali ci hanno assicurato che nei prossimi giorni vedranno di trovare una soluzione al problema in collaborazione con il Comune di Cairate e gli altri Enti preposti.

Nel frattempo abbiamo proseguito il sopralluogo constatando come gli altri sfioratori di Cairate in quel momento non fossero attivi e come lo scarico del Depuratore Consortile di Cairate non mostrasse anomalie.

Ringraziando gli Enti che si sono mossi con celerità in seguito alla nostra segnalazione, come Associazione rimarremo vigili affinché i lavori necessari vengano svolti efficacemente e nel minor tempo possibile. Riteniamo che eventi come quello di oggi siano un esempio per far capire come le azioni fatte in prima persona dai cittadini e delle Associazioni possano portare alla soluzione di problemi di incuria e degrado del nostro territorio.

Non possiamo quindi esimerci dal rilanciare l'iniziativa delle Sentinelle dell'Olona, di cui in passato si è parlato molto e purtroppo non ha ancora portato a risultati concreti visto che, ad oggi, non vi è alcun tipo di coordinamento. Tutto è lasciato alla sola buona volontà dei singoli cittadini che, in molti casi, si sentono inermi e abbandonati di fronte a problematiche così grandi.

L'opera di risanamento del nostro fiume prosegue e noi come Legambiente Valle Olona siamo in prima linea per denunciare ciò che non funziona, mettendo tutto il nostro impegno al servizio dell'Ambiente.

 

 

Privacy Policy
Volete restare sempre aggiornati?
Iscrivetevi alla newsletter

Stock Photography
Tutti i diritti riservati - E' vietata la riproduzione, anche parziale dei contenuti, senza autorizzazione
Testata registrata presso il Tribunale di Busto Arsizio n. 09/09
P.IVA 02231370129