Segnalazione notizie
Richiesta informazioni
Lettere alla redazione
Forum
Notiziario Agenda Tempo Libero Storia Comuni Immagini Aziende Associazioni Sport Contatti
 
Valle Olona
Il mirino dell'Ecomuseo inquadra lo Statuto
Per la stesura del documento di chiamano a raccolta le Associazioni

18 Giugno 2013 - Rimessa in moto la macchina per il progetto Ecomuseo della Valle Olona, è ora il momento di gettare solide fondamenta perché le idee prendano forma e i prossimi passaggi seguano scrupolosamente la normativa regionale al fine di dare ufficialmente inizio al periodo di ventiquattro mesi finalizzato al riconoscimento ufficiale, con tutti i benefici e gli impegni collegati. Tracciare un punto della situazione, analizzare il percorso effettuato finora e prendere nota di cosa è andato bene e quali siano invece i punti da rivedere e impostare appunto le linee guida per i prossimi mesi sono gli argomenti affrontati in un incontro al quale sono stati invitati tutti gli addetti ai lavori lo scorso venerdì 14 giugno presso il Casello 5 della Ferrovia della Valmorea, sul fondovalle di Castelseprio.

Nel cuore geografico della Valle Olona, nonché uno dei punti strategici per il progetto, esperienze e riscontri raccolti nei mesi passati hanno portato a ritenere fosse arrivato il momento per una importante svolta. "Credo che a questo punto possiamo considerare completata la prima fase del lavoro che si era prefissa l'Associazione – spiega Michele Palazzo, uno dei promotori dell'Ecomuseo della Valle Olona -. Ora, è giusto che In cammino verso l'Ecomuseo si faccia a parzialmente da parte, per lasciare spazio a chi dovrà procedere letteralmente alla stesura dello statuto, come da normativa".

Riportato di attualità l'argomento dopo oltre due anni e avviata l'attività di coinvolgimento e divulgazione, ora l'Associazione si augura di diventare una delle tante che appoggeranno il progetto e concorreranno a farlo diventare una realtà. Affinché questo passaggio si completi è necessario prima di tutto redigere appunto l'importante documento ufficiale. Il gruppo di lavoro parte grazie a quattro persone che durante l'incontro hanno offerto la propria disponibilità. Si tratta di Luciana Ruffinelli, ex Assessore di Regione Lombardia e una tra i massimi esperti in tema di ecomusei, Mauro Chiavarini, Assessore di Gorla Minore, ma prima di tutto interessato a partecipare a titolo personale e profondo conoscitore degli aspetti naturalistici della Valle Olona, l'architetto Margherita Bertoldi e Filippo Giudici, impegnato in diverse inziative a Solbiate Olona e dintorni.

Non appena messa a punto una prima bozza di Statuto, verrà sottoposta prima di tutto alle Associazioni del territorio, a partire dalle Pro Loco, per ottenere un parere e ricavare nuove importanti indicazioni ed eventuali modifiche da apportare. L'obiettivo è di arrivare al testo definitivo con una partecipazione più estesa possibile, con incontri allargati a tutti i partecipanti interessati. Allo stesso tempo, il testo sarà portato a conoscenza delle quattordici Amministrazioni del territorio, dalle quali consigli e indicazioni sono sempre bene accettati. Più in generale, il documento sarà reso pubblico in modo che chiunque possa consultarlo e all'occorrenza discuterlo.

"È una fase particolarmente delicata del progetto , perché si tratta di dare forma a tutto il lavoro svolto finora – sottolinea Palazzo -. In particolare, contiamo sull'aiuto delle Pro Loco e di tutti gli esperti sul territorio per mettere a punto un testo in grado di cogliere i tantissimi valori presenti in Valle Olona. È un apporto molto importante, dal quale si possono solo trarre vantaggi".

Nel contempo, l'Associazione proseguirà il proprio cammino. Prima di tutto garantendo sostengo al Comitato tecnico-scientifico, già al lavoro da qualche mese con una impegnativa attività di studio e ricerca finalizzata alla catalogazione dei beni materiali e immateriali, altro punto importante per completare la procedura e per il quale le adesioni sono sempre aperte. Prosegue inoltre anche l'attività di divulgazione. Dopo la prima esperienza positiva di Girinvalle, ospiti di Iniziativa 21058, si sta già studiando per la prossima edizione della festa nel Medio Olona una presenza più significativa e coinvolgente. Molto prima però, venerdì 5 luglio a Marnate è in programma il prossimo incontro pubblico, l'occasione per un bilancio dello stato dei lavori e una raccolta di opinioni sugli indirizzi futuri.

Volete dire la vostra?

In bacheca c'è sempre posto

 
 
Ricerca personalizzata
Volete essere sempre aggiornati sulle ultime novità? Iscrivetevi alla newsletter
 
Notiziario   Home Page