La pista ciclopedonale della Valle Olona – Introduzione

La riscoperta e la valorizzazione del patrimonio naturalistico della Valle Olona passano per due importanti progetti di recupero che interessano il fondovalle. Il primo, il ripristino della Ferrovia della Valmorea appare al momento certamente come l’impresa più critica. Se riportare il treno attualmente fermo a Malnate fino a Castiglione Olona sarebbe già un buon risultato, il transito fino a Castellanza sembra decisamente un obiettivo più remoto.

Più concreto invece il secondo progetto: la realizzazione di una pista ciclopedonale grazie alla quale muoversi da Castellanza addirittura fino oltre confine, a Mendrisio, in uno scenario completamente naturale. Una parte dell’opera, da Castellanza a Castiglione Olona è concluso e ampiamente frequentato ormai da alcuni anni.

Il primo tratto, fino a Solbiate Olona, è stato inaugurato nella primavera del 2006. Successivamente, i lavori sono ripresi prima con una deviazione tra Olgiate Olona e Solbiate Olona in territorio di Gorla Minore, sulla sponda opposta. Successivamente, fino a Castiglione Olona, dove si è arrivati nel 2010.

In questa seconda fase il tracciato costeggia per buona parte il sedime della Ferrovia della Valmorea. Nell’ultimo tratto, da San Pancrazio fino a Castiglione Olona, si procede in coabitazione con in binari, sia per la mancanza di spazio disponibile in quel tratto sia per rendere più agevoli eventuali lavori futuri.

L’intero percorso è percorribile senza fatica con una bicicletta approntata per lo sterrato. L’unica attenzione, è da riservare agli attraversamenti con la viabilità ordinaria. Inoltre, nonostante la presenza di divieti non è inoltre raro incontrare qualche veicolo a motore (moto, ma anche auto) all’interno della pista riservata invece a ciclisti e pedoni.

Il percorso rappresenta una valida idea per trascorrere una piacevole giornata in bicicletta, in attesa della conclusione di un progetto ancora più ambizioso, quello di arrivare fino a Mendrisio, in Canton Ticino. Lungo il percorso sono inoltre approntate diverse aree per la sosta e sono presenti diverse possibilità di ristoro, oltre che spunti per visite a monumenti o reperti storici.

In prossimità di quasi tutti i paesi infine, non mancano collegamenti ciclopedonali diretti con l’abitato.

Per chi è interessato ad andare oltre il semplice percorso, l’Associazione Ecomuseo della Valle Olona ha realizzato Ciclopasseggiando in Valle Olona, una guida sul cicloturismo locale, per invitare e aiutare nella scoperta dei paesi attraversati.

 

Viaggio virtuale lungo la pista ciclopedonale