Non solo Pedemontana, il conto del blocco ai cantieri lo paga la nazione

L’invito Fenealuil a risolvere i problemi delle Grandi opere passa per un incontro tra tutte le parti in causa il prossimo 31 gennaio

Come sta constatando di persona anche la Valle Olona con Pedemontana, la tendenza al blocco indiscriminato dei cantieri pubblici rischia di provocare ripercussioni ben al di là di ogni eventuale buona intenzione.

Questa una delle ragioni che hanno indotto il Sindacato Fenealuil Lombardia, Piemonte, Liguria a organizzare giovedì 31 gennaio un confronto con i Governatori della Regione Lombardia Attilio Fontana, Piemonte Sergio Chiamparino, Liguria Giovanni Toti. Dall’altra parte,  Associazioni Datoriali, Università, docenti, e Ordini Professionali. con la presenza del Segretario Generale UIL Carmelo Barbagallo e il Segretario Generale FENEAUIL Nazionale Vito Panzarella

Secondo dati forniti da Casse Edili, tra inizio della crisi in edilizia nel 2018 e il 2017, nelle tre Regioni si sono polverizzati 180mila posti di lavoro. In dettaglio, Lombarda meno 89.245, Piemonte meno 28.853, Liguria meno 22.586 addetti.

Le tre Federazioni Regionali della categoria Edili, come da anni anche nei confronti dei precedenti Governi, rinnovano l’invito per interventi nel settore delle Costruzioni. Da qui, la decisione di organizzare questo momento di confronto e dibattito coinvolgendo le tre Regioni (Lombardia, Liguria, Piemonte) in questo momento interessate in modo particolare dal dibattito Infrastrutture e grandi opere pubbliche.

Scelta non casuale la sede dell’incontro l’Area EXPO, importante Infrastruttura per anni oggetto di grandi interessi con i fari puntati da tutto il Mondo, Ottima dimostrazione di come si possa collaborare tra Istituzioni, Imprese e Sindacato per il bene del Paese. Presto, con i progetti realizzati da Arexpo, l’area tornerà ad essere definitivamente protagonista l’Italia e il Nord in particolare.

Con le opere, riparte l’Italia

Tav Torino-Lione, Tav Brescia-Padova, Pedemontana Lombarda e Veneta, Autostrada Cremona-Mantova, Terzo Valico Genova Milano, Gronda di Genova, sono solo i temi principali e più noti. Oltre a questi però, al centro dell’attenzione anche il recupero urbano delle città, la città metropolitana protagonista, rigenerazione urbana e rilancio delle periferie, case e città intelligenti green, semplificazioni nelle procedure, nuove tecnologie.

Durante il convegno saranno illustrati, a cura dei Relatori i dati del mercato delle costruzioni, il numero degli addetti nella categoria, le proposte per rilanciare il settore tra analisi e ricerche delle Università.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.