Molto più di un Municipio, Villa Brambilla si mette in mostra

Per due domeniche lo storico palazzo aperto al pubblico per scoprire il lato  storico-artistico

Non tutti i Comuni possono vantare sedi di prestigio storico o artistico per il proprio Municipio. Pochi Comuni sono in grado di esercitare la propria attività istituzionale all’interno di veri e propri musei o quasi, e Castellanza è uno di questi. Visti spesso proprio solo per la funzione amministrativa, tanti di questi edifici vengono sottovalutati per gli altri aspetti.

Anche per questo nelle domeniche 16 e 23 settembre la cittadina ha deciso di aprire le porte di Villa Brambilla, aderendo alla manifestazione Ville aperte in Brianza, iniziativa che da 16 anni promuove la conoscenza delle bellezze nascoste in Brianza e nell’Altomilanese.

Una decisione non del tutto casuale. Nel 2018 ricorrono infatti i duecento anni dal completamento di Villa Brambilla la cui costruzione terminò nel 1815. In occasione dell’anniversario, l’Amministrazione intende anche contribuire alla riscoperta da parte della cittadinanza e di un pubblico più vasto del valore culturale dell’edificio, attivo nella stagione del Neoclassicismo lombardo.

Primo Comune della provincia di Varese ad aver aderito a questo circuito, in occasione del bicentenario le stanze della sede istituzionale del Comune di Castellanza saranno quindi aperte al pubblico con tour guidati di circa mezzora a partire dalle 10 fino alle 17.30. Costo della visita, 4 euro (gratuito per gli under 12), previa prenotazione.

A illustrare le bellezze del palazzo saranno gli studenti del liceo artistico Candiani di Busto Arsizio coordinati dallo storico locale Davide Tarlazzi, in collaborazione con le Associazioni del territorio chiamate a gestire i servizi di accoglienza e di vendita gadget realizzati per l’occasione.

Per chi non potesse partecipare nelle date previste da Ville aperte in Brianza, ci sarà un’ulteriore opportunità. Una terza apertura è infatti in programma per domenica 21 ottobre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.