In attesa della vera estate, sempre meglio portarsi avanti con una dieta nostrana

Un opuscolo Coldiretti ai mercati di Campagna Amica per restare in forma o ritrovarla con i prodotti locali

Per quanto il caldo finora abbia dato solo un assaggio di estate, non è mai troppo presto farsi trovare pronti, Anche per questo, Coldiretti sottolinea come frutta e verdura made in Varese aiutino a contrastare l’afa a prepararsi al meglio per affrontare l’estate, vacanze al mare comprese.

Mentre più di un cittadino su quattro (27%) nel territorio prealpino si è messo a dieta, l’organizzazione agricola porta nei Mercati di Campagna Amica i consigli per la spesa, presentando il nuovo vademecum “Arriva l’estate, mettiti a frutto!” ideato e pubblicato dalla federazione provinciale.

L’opuscolo sarà distribuito a Varese nella mattina di  giovedì in piazza Giovine Italia e di venerdì in piazzale De Gasperi presso i rispettivi AgriMercati.

Le temperature calde, pur alternate ai giorni di pioggia, hanno infatti già portato in molti a scoprirsi al lago o in montagna alla ricerca della tintarella. E se il 20% dei cittadini è spinto a mettersi a dieta per non correre il rischio di arrivare impreparato all’appuntamento con le vacanze, un altro buon 18% afferma di essere già in forma.  Il 35% infine non ha invece nessuna intenzione di limitarsi a tavola indipendentemente dal proprio aspetto.

La maggiore attenzione alle scelte alimentari è al centro quest’anno di una positiva inversione di tendenza che ha portato a un aumento degli italiani in forma fisicamente sulle spiagge, anche se più di quattro su dieci sono ancora in sovrappeso o addirittura obesi.

Una situazione favorita anche dal boom dei prodotti base della dieta mediterranea come la frutta e verdura. Oltre a essere considerati un elisir di lunga vita, aiutano a difendersi dal caldo ma anche a raggiungere il sospirato obiettivo della tintarella. Secondo Coldiretti, scelte ragione nel 2017 di un aumento record dei consumi dei prodotti della dieta mediterranea, dall’olio alla frutta.

Senza mai dimenticare qualche semplice attenzione. “Per ottimizzare la spesa e non cadere negli inganni – commenta Fernando Fiori, Presidente di Coldiretti Varese -, il consiglio è verificare l’origine nazionale, acquistare prodotti locali che non devono subire grandi spostamenti, comprare direttamente dagli agricoltori anche nei mercati di Campagna Amica e non cercare per forza il frutto perfetto, perché piccoli problemi estetici non alternano le qualità organolettiche e nutrizionali”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.