Ultima chiamata, prima che il paese paghi il conto del supermercato

Prima del Consiglio comunale decisivo, Solbiate Olona chiede un confronto sul progetto destinato a stravolgere il paese

Sotto il profilo urbanistico, sono momenti delicati quelli attraversati da Solbiate Olona in questi giorni. In particolare, per un imponente progetto intenzionato a ridisegnare buona parte del paese. Con l’arrivo di un supermercato della catena Tigros nell’ex area industriale Rovelli, l’Amministrazione ha colto l’occasione anche per allargare la portata dell’intervento. Ascoltando la richiesta di un paio di residenti nelle zone limitrofe, è stato infatti deciso di spostare l’adiacente area feste in prossimità dei campi sportivi e di altre abitazioni.

Una decisione solo all’apparenza indolore anche sotto il profilo economico e dalle importanti ripercussioni anche per l’impatto ambientale e la viabilità.

Mentre la Giunta guidata dal Sindaco Luigi Melis prosegue decisa per la propria strada, senza alcuna intenzione anche solo di affrontare un confronto, minoranze e tutti i meno convinti del progetto, desiderano lanciare un ultimo messaggio al paese, prima dell’approvazione definitiva nel Consiglio Comunale in programma per lunedì 21 magico.

Stefano Catone, si fa portavoce di queste perplessità, prima  illustrando di persona la posizione e subito dopo con una lettera pubblica indirizzata al Sindaco.

Questo il messaggio.  “Un paio di settimane fa abbiamo diffuso un volantino per Solbiate riscontrando un buon feedback, soprattutto perché i solbiatesi di fatto non erano (e non sono) informati del progetto. Mi sono perciò permesso di provare a scrivere il testo di una lettera aperta (che trovate in allegato) da indirizzare al sindaco e all’amministrazione tutta, chiedendo che il processo di approvazione venga sospeso e si promuova un dibattito pienamente consapevole con la cittadinanza e le associazioni”.

Di seguito, il testo integrale della lettera.

Alla cortese attenzione del sindaco di Solbiate Olona Luigi Melis e dei consiglieri comunali tutti.

Vi scriviamo una lettera aperta, lontani da qualsiasi intento polemico, spinti dall’unica, sola e genuina volontà di partecipare alle scelte che determineranno il futuro della nostra comunità e del nostro paese.

La nostra comunità e il nostro paese saranno a breve interessate da un intervento, il cosiddetto “PII Tigros”, che inciderà in maniera profonda sull’assetto urbanistico di Solbiate Olona e, a fronte del quale, associazioni e cittadini non hanno potuto contribuire in maniera sostanziale non avendo potuto partecipare a una discussione che fosse pubblica e informata. L’intervento prevede, infatti, non solo la costruzione di un punto vendita di medie dimensioni e di alcuni edifici residenziali nella cosiddetta area “ex Rovelli”, ma anche lo spostamento dell’area feste (non individuando alcuna destinazione d’uso per quella attuale) in un’area al momento verde situata di fianco ai campi sportivi.

Per queste ragioni vi chiediamo di non procedere all’approvazione del “PII Tigros” in Consiglio comunale, così come previsto dall’ordine del giorno del Consiglio del 21 maggio prossimo, ma di rinviare la discussione per poter allargare il dibattito e rendere pienamente partecipi associazioni e cittadini.

Confidando nell’accoglimento della nostra proposta, cogliamo l’occasione per porre distinti saluti.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.