Sulle ali dell’affluenza record, Volandia fa rotta sempre più in alto

Un esempio da seguire per lo sviluppo di un progetto e un potenziale alleato per la Valle Olona

A pochi passi da una Valle Olona dove spesso emerge la sensazione di non riuscire a muoversi neppure se lo volesse, e raramente sembra volerlo, una realtà sta invece letteralmente prendendo il volo, proponendo non solo un interessante esempio da seguire, ma prospettando anche un potenziale indotto o la possibilità di creare comunque sinergie, anche solo a livello logistico o di un’offerta turistica più completa.

Per Volandia infatti, il primo quadrimestre del 2018 si chiude con un quarto di visitatori in più rispetto allo stesso periodo del 2017. Dai 27mila visitatori dell’anno precedente, il periodo gennaio-aprile si è chiuso con oltre 32mila visitatori, con record assoluto di ingressi ad aprile 2018.

“Quest’anno abbiamo registrato con piacere un sostanziale incremento anche da parte delle scuole – sottolinea Marco Reguzzoni, Presidente di Volandia -, che sempre più la scelgono come meta delle gite scolastiche, quale struttura in grado di coniugare aspetto formativo e ricreativo. La vasta gamma di laboratori didattici, fruibili dagli studenti di tutte le scuole di ogni genere e grado si dimostra un punto di forza che rende il museo attrattivo proprio anche per la sua capacità di interazione con gli studenti”.

Nel rispetto della tradizione del Parco e Museo del volo, questo non significa sedersi, ma anzi proseguire con nuove acquisizioni e inaugurazioni, a partire da quella in programma venerdì 11 maggio alle ore 17.30, per l’ultimo arrivato in casa Volandia: un gioiello della Leonardo, l’AB 130 I- Epic, denominato AC3. Si tratta del terzo prototipo utilizzato per lo sviluppo e la certificazione del programma 139. Ha effettuato il primo volo a Vergiate il 18 ottobre 2001 ed è il prototipo destinato allo sviluppo-integrazione dell’avionica di bordo e del sistema autopilota. L’attività sperimentale è iniziata a Cascina Costa e in seguito il prototipo è stato inviato, nel dicembre del 2002 in Arizona, per un’attività intensiva dell’integrazione avionica e dello sviluppo del sistema autopilota. A fine 2008 è poi rientrato a Cascina Costa, per cessare l’attività sperimentale: dopo aver accumulato circa 4000 ore, ha completato la sua carriera come elicottero Training, continuando i voli fino al 2014. Adesso sarà fruibile dal pubblico di Volandia nel padiglione Ala Rotante.

Sabato 12 maggio alle ore 16 appuntamento al Volandia Store con Luca Granella, autore del libro “Alisarda e Meridiana, da Venafiorita alla nascita di Air Italy” per presentare il volume raccontando fatti e curiosità sulla storia della compagnia fondata da S.A. Aga Khan che ha patrocinato l’uscita dell’opera. La presentazione prevederà la visita dell’MD-82 I-SMEL accompagnati dall’autore stesso che illustrerà alcuni aneddoti e la storia di questo aeromobile donato al museo dalla compagnia sarda. Sempre sabato 12 alle ore 10 è in programma anche l’open day per il Campus estivo in lingua inglese e spagnola che avrà luogo dall’11 giugno al 10 agosto e dal 27 agosto al 7 settembre: le prenotazioni sono aperte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *