Anche a Carnevale, nell’Olona la schiuma resta un brutto scherzo

Da alcuni giorni, l’la situazione torna a livelli intollerabili. Si auspica una verifica di ARPA

Parlare di schiuma nell’Olona è quasi come sparare sulla Croce Rossa. Eppure, nonostante lo stato critico del fiume, c’è un limite oltre il quale la situazione è chiaramente anomala. Questa è ancora una volta la triste realtà ormai da una decina di giorni lungo il fiume. La preenza di schiuma infatti, è aumentata oltre il ragionevole. Come già verificatosi più volte, forse indice di un’anomalia nei depuratori. Come il passato insegna però, più verosimilmente legata a un’attività industriale.

Già evidente a Fagnano Olona, la situazione emerge in tutta la gravità al confine tra Solbiate Olona, Gorla Minore e Olgiate Olona. Come documentato dalle immagini, lo strato anomalo è evidente. Favorito non tanto dallo scarico in primo piano (del tutto estraneo), quanto dal salto e soprattutto dalla presenza di inquinanti oltre il tollerabile. Soprattutto in presenza di condizioni meteo, temperature basse e piogge regolari, sfavorevoli.

La situazione è stata segnalata ad ARPA, dalla quale si aspetta ora un riscontro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.