Dove c’è informazione sincera, vuole provare a esserci ValleOlona.com

L’ostinata volontà di lavorare dalla parte della lealtà, anche a costo di essere un bersaglio fuori dal coro

Quando l’avventura di ValleOlona.com è iniziata, il panorama Internet era molto diverso. Rispetto a oggi, praticamente preistoria. Agli inizi del 2003 infatti, di Facebook e dei social network esisteva con tutta probabilità solo una vaga idea nella testa di qualche pioniere. Avere un sito Internet era tutt’altro che scontato anche per un’azienda, figurarsi per una persona o un’Associazione. Gli stessi mezzi di informazione storici, stampa, radio e TV, erano restii ad aprirsi, per il timore di perdere opportunità di guadagno. Per non parlare dei Comuni, dove diffidenza e lacune tecniche si univano in una combinazione letale per il servizio al cittadino. Basti pensare, come per anni una delle rubriche più popolari su ValleOlona.com fosse, Il Web, risorsa o fastidio?, con relativa classifica.

Una cosa in questi quindici anni è rimasta invariata: la volontà di rendere un servizio al territorio. Inizialmente, portando le informazioni locali oltre i confini dei paesi, guardando alla Valle Olona come a un insieme. Nel tempo, stimolando, supportando e appoggiando progetti a livello di territorio capaci di assecondare esigenze della popolazione. Il tutto è sfociato presto nel desiderio di provare a fare la propria parte in una sorta di missioni impossibile, oggi ancora più che agli inizi: un’informazione corretta, aperta, senza preclusioni ma anche senza sconti.

Proprio questo negli anni si è rivelato il grosso problema. Non è servito molto tempo a capire come l’idea si scontrasse con qualsiasi ambizioni di integrare in ValleOlona.com un aspetto imprenditoriale capace di supportarne la missione. In uno scenario del quale non sempre si può essere fieri di appartenere al mondo dell’informazione, interessi economici e politici hanno un’influenza pesante sulla qualità dei contenuti pubblicati, non solo su Internet. Purtroppo per il lettore/telespettatore, questa è ormai regola consolidata, al punto che provare a mantenere obiettività e correttezza professionale significa essere una rara voce fuori dal coro e di conseguenza facile da contrastare.

Per questo, da qualche anno ValleOlona.com ha messo da parte ogni ambizione economica. O meglio, spazio solo a pubblicità fini a sè stesse, senza cioè alcuna pretesa su articoli e contenuti accondiscendenti. Facile prevedere, significa in pratica agire a puro titolo di volontariato, radunando le forze di chi ha qualcosa da dire. Anche di parte, ma disposto a farlo senza travisare la realtà a proprio uso e consumo, senza considerare solo le informazioni utili alla propria causa e soprattutto senza scagliarsi in attacchi lontani dal buon gusto.

In una realtà dove chiunque con un minimo di attenzione è in grado di valutare quanto sia stretta relazione tra pubblicità e contenuti (presunti) editoriali sfacciatamente di parte, o dove un’Amministrazione può conquistare una presenza sbilanciata e totalmente acritica nei canali di informazione in cambio di alcune migliaia di euro all’anno (all’insaputa del lettore/telespettatore e troppo spesso anche contro le regole deontologiche), una missione al limite dell’impossibile.

A meno di non voler dipendere da nessuno. Di non sposare nessuna causa a prescindere, non solo politica. E questa è esattamente la scelta ribadita ancora una volta da ValleOlona.com. Con la consapevolezza di essere bersaglio a rotazione per chiunque non veda pubblicati comunicati stampa di pura propaganda, al limite del delirio e totalmente avulsi dalla realtà e di essere visti come rompiscatole di turno da chi su speculazioni di vario tipo ha costruito la presunta informazione locale attuale.

D’altra parte, con la convinzione di poter contare  sull’appoggio di chi è ancora disposto a fare informazione nel senso più letterale del termine. Sostenendo la propria opinione senza necessariamente attaccare gli altri e passare presto agli insulti, o cercando di screditarli in assenza di motivazioni concrete, solo per difendere un sistema utile solo a vivere alle spalle del lettore. In genere innocente e inconsapevole, ma troppo spesso accondiscendente.

Nell’era di Facebook e di tanti interessati a vivere la giornata solo per attaccare offendere forse addirittura un sogno. D’altra parte, non dover rispondere a nessuno e non dipendere da finanziatori con secondi fini, significa anche minori possibilità di essere abbattuti.

Per questo, ValleOlona.com riparte ancora una volta. Per quanto non si può sapere. Di sicuro, per un periodo segnato dall’obbiettivo di combinare informazione, verità e dignità di chi se ne occupa. Qualunque contenuto fedele alla realtà, lontano dalla strumentalizzazione e nel rispetto del buon senso e del buon gusto è il benvenuto. Per tutti gli altri, esistono tantissimi canali più accondiscendenti, più popolari e più portati al compromesso, per cui queste pagine si possono tranquillamente ignorare.

 

Giuseppe Goglio
giuseppe@valleolona.biz

Pubblicato il: 8 gennaio 2018

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.