Pochi utenti, più pedaggio, la curiosa strategia Pedemontana

Cresce ancora il pedaggio sull’autostrada da sempre snobbata per costi ben superiori alla media

Secondo le leggi più elementari dell’economia, quelle che uno studente impara nei primi giorni di scuola superiore, il prezzo di un bene o un servizio è strettamente legato alla domanda. Cioè, se aumenta la domanda il costo tende a crescere. Se invece la richiesta è scarsa, il costo diminuisce.

Concetti elementari, per i quali non è indispensabile un’istruzione ad alto livello, ma basta frequentare abitualmente negozi e supermercati per la spesa di tutti i giorni.

C’è però anche chi decide di andare controcorrente. Quando si parla  di beni di lusso o esclusivi, una strategia comunque usuale e voluta. All’apparenza decisamente meno saggia quando di parla invece di un’opera pubblica tanto ambiziosa quanto caduta in disgrazia.

Dopo un 2017 dove la notizia migliore è stato riuscire a sfuggire a una richiesta di fallimento, Pedemontana non si è infatti tirata indietro di fronte alla nuova opportunità di un ulteriore aumento dei pedaggi. Dal 1 gennaio 2018 l l’incremento è del 1,7%. A detta dei gestori, perfettamente allineato all’inflazione programmata. Per i potenziali utenti, con buona probabilità una ragione in meno, tra le già poche, per usarla con regolarità.

A conti fatti, un’ulteriore conferma di volersi affermare come modello di gestione di impresa tra i più strampalati e di meno successo degli ultimi tempi. Fermo restando le spese fisse di manutenzione, appare sin troppo facile pensare come con un dimezzamento dei pedaggi il traffico salirebbe senza tante difficoltà almeno al doppio di quello attuale, se non oltre. Aumentando quindi gli introiti complessivi. Considerati i risicati volumi di traffico attuali e il numero di potenziali utenti, un’impresa molto meno che elementare.

Dopo aver visto andare a vuoto le promesse di Regione Lombardia di eliminare i pedaggi dalle tangenziali entro fine 2017 e riaprire i cantieri al più presto, in effetti, sarebbe stato difficile aspettarsi una decisione all’insegna della saggezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.